Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Da uno studio è emerso che l'uso delle statine è associato a minori rischi di osteoporosi, frattura dell'anca e fratture vertebrali nei pazienti con ictus. L'ictus è un importante fattore di rischi ...


Secondo le attuali lineeguida, la trombolisi per via endovenosa è utilizzata per il trattamento dell'ictus acuto solo se è possibile accertare che il tempo trascorso dall'insorgenza dei sintomi sia in ...


La terapia antiaggregante combinata con Clopidogrel ( Plavix ) e Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) può ridurre il tasso di ictus ricorrente durante i primi 3 mesi dopo un ictus ischemico minore o un ...


Nei pazienti asiatici con ictus ischemico o attacco ischemico transitorio ( TIA ) con malattia dei piccoli vasi estesa, il Cilostazolo non è inferiore all'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) nel ...


Uno studio di popolazione condotto a Taiwan ha mostrato che gli adulti a cui è prescritta la terapia con statine dopo un ictus hanno meno probabilità di subire una frattura, rispetto ai pazienti che ...


Lo studio IRIS ( Insuline Resistance Intervention after Stroke ) ha dimostrato che Pioglitazone ( Actos ) riduce il rischio di un esito composito di ictus o infarto del miocardio tra i pazienti non-di ...


Tenecteplase ( Metalyse ) è un nuovo agente trombolitico con alcuni vantaggi farmacologici rispetto ad Alteplase ( Actilyse ). I precedenti studi di fase 2 su Tenecteplase nell'ictus ischemico acuto ...


Ticagrelor ( Brilique ) è una efficace terapia antipiastrinica per i pazienti con malattia aterosclerotica coronarica e potrebbe essere più efficace dell'Aspirina [ Acido Acetilsalicilico ] nel preven ...


I pazienti con ictus ischemico acuto minore o attacco ischemico transitorio ( TIA ) sono ad alto rischio di successivo ictus ed è necessaria una terapia antiaggregante più potente nell’ambito acu ...


Nei modelli animali di ictus ischemico acuto, il blocco dell'adesione dei leucociti all'endotelio mediante antagonismo dell'integrina alfa-4 riduce i volumi dell’infarto e migliora gli esiti. È stato ...


L’emorragia intraventricolare è un sottotipo di emorragia intracerebrale, con mortalità del 50% e grave disabilità per i sopravvissuti. Uno studio ha verificato se il tentativo di rimuovere l'emorrag ...


Modelli preclinici di ictus hanno dimostrato che la Gliburide per via endovenosa riduce l’edema cerebrale e migliora la sopravvivenza. Si è valutato se la Gliburide per via endovenosa ( RP-1127; Gli ...


La trombolisi per via endovenosa con Alteplase [ Actilyse ] da sola non può riperfondere la maggior parte degli ictus delle grandi arterie. Si è verificato se la trombectomia meccanica aggiunta alla t ...


La craniotomia, in base ai risultati degli studi, non migliora l'esito funzionale dopo emorragia intracerebrale. Non è chiaro se l’evacuazione con catetere minimamente invasiva seguita da trombolisi ...


Sono disponibili dati limitati sulla scelta di un obiettivo per il livello di pressione sanguigna sistolica nel trattamento della risposta acuta ipertensiva nei pazienti con emorragia intracerebrale. ...